DVD Dentro Faber
8 dvd realizzati dalla Fondazione De André con tutte le migliori canzoni di Fabrizio e i concerti più significativi. Interviste, immagini straordinarie e molti contributi inediti. In edicola tutti i venerdì dall' 11 marzo.
dvdfaber_1 dvdfaber_2 dvdfaber_3 dvdfaber_4

dvdfaber_5 dvdfaber_6 dvdfaber_7 dvdfaber_8
In concomitanza con l' apertura della mostra una nuova iniziativa editoria del Corriere della Sera e di Sorrisi e Canzoni TV.
Dall' 11 marzo nella edicole "Dentro Faber", un’opera composta da 8 dvd dai contenuti in gran parte inediti, in edicola dall’11 marzo. Ogni dvd, in edicola anche con il Corriere della Sera, è dedicato a un tema che ha fatto parte della vita o della poetica del grande cantautore genovese.
Tantissime parole, le sue innanzitutto, con gli spezzoni di concerti live e con le interviste, quelle dei suoi amici cantanti, da Fossati a Jannacci, e quelle dei familiari, da Dori Ghezzi a Cristiano De André, che è voce narrante di ogni dvd, si mescolano in un omaggio corale che ha come comun denominatore lo straordinario viaggio artistico e umano di Fabrizio De André.
In ogni dvd ritornano i luoghi, da Genova alla Sardegna, e le sequenze, dedicate a episodi della vita pubblica di De André e a quella più intima, a delineare i diversi aspetti della sua personalità.
Ciascun dvd è accompagnato da un libretto con le immagini, gli autografi e gli scritti su Fabrizio. Le prefazioni sono a cura di Aldo Grasso. L’iniziativa è stata realizzata con Vincenzo Mollica.

Guarda il video di presentazione
senonoraquandoSono state le note di Volta la carta e di Megu Megun, di Fabrizio De Andrè e interpretate dagli Gnu Quartet, ad accogliere in piazza De Ferrari le tante donne, i tanti uomini, i tanti giovani che hanno partecipato alla manifestazione Se non ora, quando? Oltre ogni aspettativa.
Niente bandiere, simboli di partito. Un forte sussulto di dignità, partito dalle donne, ma che coinvolge tutti.
Dignità detta, esibita, urlata, cantata, vissuta tutto il giorno e tutti i giorni.
Pubblichiamo il video reportage di Sergio Gibellini che vale più di tante parole.

Intervista Rosanna BenziQuando il vizio diventa virtù: Rosanna Benzi e il suo “Vizio di Vivere”, a vent’anni dalla morte.

“C’è un’altalena, ci sono i bambini e le farfalle; gareggiano a chi vola più in alto, e solo uno, tra quei sogni librati in aria, avrà il filo corto di un tramonto invernale: è il passo di Rosanna, costretta in una scatola d’acciaio a 14 anni, eppure rimasta libera fino alla morte”.
Potrebbe essere questa la scena iniziale dello spettacolo dedicato a Rosanna Benzi – la donna che ha vissuto per trent’anni in un polmone d’acciaio – e previsto sulle scene per il prossimo dicembre.
A vent’anni dalla scomparsa di Rosanna, infatti, l’Associazione “Gli Altri” – che lei stessa aveva fondato per difendere i diritti dei più deboli – ha organizzato una serie di iniziative volte non solo a commemorare l’anniversario, che ricorre il 4 febbraio, ma soprattutto a mantenere vivi l’esempio e l’impegno di una donna che non si è mai arresa: dalla ristampa del suo libro autobiografico “Il Vizio di Vivere” alla partecipazione a programmi televisivi, dall’organizzazione di alcuni incontri con gli studenti liguri ad una riduzione teatrale del testo.

Segue...

Musica d' autori: le recensioni