D' aegua e de sä, la Genova di Fabrizio De Andrè
Stampa E-mail

d' aegua e de saNell' ambito della Festa Nazionale del P.D., domenica scorsa 6 settembre, il Teatro della Tosse ha realizzato "D' aegua e de sa, la Genova di De Andrè". Spettacolo itinerante, a bordo di un' Ape, nei caruggi della città vecchia. Le canzoni di Fabrizio De André e la penna di Tonino Conte sono state l'occasione per compiere un percorso nella Genova degli Anni Sessanta a caccia delle antiche botteghe, dei vecchi locali e di quel mondo che non c’è più. Un insolito gruppo di artisti – formato dal quartetto musicale degli Gnu Quartet, dai cantanti Gian Piero Alloisio, Vittorio De Scalzi, Maria Pierantoni Giua e Federico Sirianni e dall’attore Pietro Fabbri – ha percorso a bordo di un’Ape i vicoli del centro storico, ma per lo spettatore è stato come camminare per la città a occhi chiusi, perché la Genova che hanno visto è stata quella che vedeva un giovanissimo e sconosciuto Fabrizio mentre incideva il primo 45 giri.

Guarda il video