Don Gallo: Angelicamente anarchico
Stampa E-mail

don_gallo_smallIl 10 e l' 11 novembre al Teatro della Corte di Genova, con grande successo di pubblico, Don Gallo e i ragazzi della Comunità di San Benedetto al porto hanno rappresentato "Angelicamente anarchico".
Ispirato all’omonima autobiografia edita da Mondadori, lo spettacolo è un viaggio attraverso i ricordi, le persone, la storia sociale, politica e religiosa del nostro paese, vista attraverso gli occhi di uno spirito cristiano che ha deciso di camminare sempre a fianco degli ultimi. Angelicamente anarchico: «Due parole che riassumono bene la mia storia», commenta Don Gallo. «Quel "angelicamente", s’intende, ci sta non perché sono esente da peccato, ma perché la mia scelta nella chiesa è stata sempre dettata dalla non violenza. La scelta della parola "anarchico", invece, non è certo perché abbia la tessera dell’anarchia, ma perché dove c’è un sopruso io devo intervenire e non mi guardo da gerarchie e ordini superiori».
Pubblichiamo qui alcuni estratti video dello spettacolo. Don Andrea che racconta e tre canzoni di De Andrè (Creuza de ma, Princesa e Fiume Sand Creek). Come sempre, in queste occasioni, grazie a Sergio che ha effettuato le riprese e che ci consente di pubblicarle.

GUARDA I VIDEO