lunedì, giugno 24, 2019
CreuZaDeMa

Beppe Gambetta in concerto

24 maggio 2019 Concerti

Informazioni sull'evento

Sto caricando la mappa ....

Data e Ora:
24/05/2019
21:00

Dove:
Teatro Chiabrera
Indirizzo:
Piazza Diaz, 2
Città:
Savona

Categoria:


Descrizione evento

Beppe Gambetta in concerto

0b

“Se andiamo ad analizzare la sua musica apriamo una serie di temi infiniti, poesia, bellezza e speranza, è incredibile ripercorre la sua saggezza, l’apertura di vedute anche negli anni 60. Fare un percorso con lui ti permette di andare ovunque anche nei rapporti con la sua terra”.

Con queste parole il chitarrista, cantante, compositore genovese Beppe Gambetta che da anni vive e suona in America ha voluto illustrare il suo rapporto con la musica di Fabrizio De Andrè che sarà al centro dello spettacolo del prossimo venerdì 24 maggio al Teatro Chiabrera di Savona alle ore 21.00 dal titolo “Odore di mare misto a maggiorana leggera”.

La poesia e la metafora del cibo si fondono insieme nelle canzoni di Faber e il titolo è tratto proprio dal testo della canzone “A Cimma” (De Andrè-Fossati): un’ode alla poesia nella gestualità, nelle formule magiche, nei profumi e nei segreti delle erbe selvatiche del cibo tradizionale ligure.

“Sono ligure e amo la liguria – spiega Gambetta – e parte dei nostri lavori sono autoprodotti, tutto ciò ti consente di volare al di sopra di ogni rapporto, di essere completamente pure nelle conoscenze musicali e andare nei luoghi nel quale ti piace andare”.

Gambetta da 19 anni cura l’Acustic night a Genova che si concluderà questa sera, domenica 12 maggio al Teatro della Corte (dopo 4 giorni) e ci ha raccontato il suo rapporto con la Superba e il grande De Andrè: “Ho avuto la sua benedizione per l’arrangiamento nel 1995 di Creuza de ma, ero andato a chiedergli il permesso e mi ha ringraziato di aver portato in America la sua musica. In ogni concerto americano inserisco un suo brano in ogni concerto, è talmente poetico che colpisce tantissimo. Ho persino costruito in casa una creuza de ma, anche se sei distante la Liguria ti rimane nell’anima”.

Saranno 13 brani, riarrangiati, in connessione con alcune composizioni di Beppe Gambetta che si agganciano con la tradizione, che si prendono a braccetto con la musica di De Andrè: “Saranno racconti di tutti i tipi, dell’incontro con Fabrizio e dei suoi diari. Il folk singer è parente dei cantastorie, è una parte di racconto che il pubblico ammira molto” continua il musicista genovese che avrà al suo fianco al contrabbasso il musicista jazz Riccardo Barbera.

Inoltrandosi nei testi di Fabrizio De Andrè, Beppe ha volutamente scelto un repertorio in cui il cibo acquista significati diversi, storici e metaforici. Si va dai profumi delle osterie della città vecchia, al brodo di farro dei galeotti, ai gatti mangiati per fame durante l’assedio di Genova. Si canta anche di cibo in senso biblico (Il Pescatore), oppure erotico (Jamin-a), e, in canzoni diverse, si trovano tante altre metafore, come quella della vecchiaia che ti pesta nel mortaio o la critica al capitalismo del menu in tedesco “maccheronico” del finale di “Ottocento”. Il programma mette anche in evidenza lo speciale rapporto che Fabrizio aveva con la musica tradizionale italiana e l’amore per la Liguria e le altre terre a cui era legato.

“Le scenografie saranno curate, dipinte e disegnate da Sergio Bianco, uno spettacolo che si può definire di teatro in musica, non solo un concerto, ci sarà un grossa parte di racconto, un percorso attraverso la musica di Faber, un genio e il cibo, con canzoni che parlavano della musica popolare italiana, una specie di “pop sotto forma di tarantella” conclude Beppe Gambetta.


Prossimi eventi

Mostra Su Fabrizio De Andrè - 06/06/2019 - 30/06/2019 - 18:00

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!