venerdì, settembre 20, 2019
CreuZaDeMa

Così mi distraggo un po’. Tre giorni con Lucio

2 marzo 2019 Non solo De Andrè

Informazioni sull'evento

Mappa non disponibile

Data e Ora:
02/03/2019 - 04/03/2019
0:00

Dove:
Bologna
Indirizzo:
sedi varie
Città:
Bologna

Categoria:


Descrizione evento

Così mi distraggo un po’. Tre giorni con Lucio

0a

Dal 2 al 4 marzo, a Bologna, si svolge “Così mi distraggo un po’. Tre giorni con Lucio” il programma dedicato alle celebrazioni per il compleanno dell’artista bolognese e organizzato da Fondazione Lucio Dalla con Teatro Comunale di Bologna e Bologna Welcome, in collaborazione con Cineteca di Bologna, e nell’ambito del Patto di Collaborazione sancito tra Comune e Fondazione Dalla negli scorsi mesi.
Tre giorni con Lucio: non solo ricordo, ma presenza. Dentro e fuori dalla sua casa, al Teatro Comunale, in Cineteca, nei luoghi a lui cari, tra l’affetto degli amici e dei tanti appassionati della sua musica e della sua personalità artistica. Per la prima volta un programma integrato che coinvolge le istituzioni culturali della città e valorizza la figura dell’artista bolognese come un bene comune.

Il programma, che si articola lungo l’intero fine settimana, sconfinando nel lunedì, giorno del compleanno del musicista, apre la casa di Lucio con visite guidate e occasioni per conoscere e scoprire il suo universo privato e artistico, per apprezzare la sua musica le sue parole e gli oggetti che hanno popolato la sua vita. Riporta il suo pubblico al Teatro Comunale di Bologna per un grande spettacolo che vedrà protagonisti alcuni tra gli artisti più popolari del panorama nazionale insieme all’Orchestra del Teatro. Accoglie in Cineteca chi vorrà gustarsi la poesia di Lucio Dalla attore e incornicia le passeggiate in via D’Azeglio con le parole dell’installazione luminosa ispirata a “L’anno che verrà”, firmata da Antonio Spiezia e inaugurata in occasione delle scorse festività natalizie.

A casa di Lucio. Le visite guidate 
Le visite guidate a casa di Lucio si sono dimostrate negli ultimi mesi una delle attrazioni più amate: i “Venerdì, ci vediamo da Lucio!”, il cartellone di visite guidate con cui Fondazione Lucio Dalla, in partnership esclusiva con Bologna Welcome, apre le sue porte ogni venerdì nel corso dell’anno è un vero successo: i 14 turni del venerdì fin qui realizzati hanno fatto registrare il tutto esaurito, e sono già sold out tutte le visite fino al 26 aprile 2019.
Per questa occasione la casa di Lucio si aprirà più volte durante il lungo fine settimana del compleanno: dai percorsi più classici curati da guide professioniste tra gli oggetti, le opere d’arte, gli arredi e le curiosità della bella casa di via D’Azeglio fino alle visite speciali in compagnia di Cristiano Governa, scrittore, giornalista e autore di “Caro Lucio ti scrivo”, lo spettacolo teatrale incentrato sulle parole di Lucio che ha dato vita all’omonimo film del 2017. Governa accompagnerà il pubblico in un insolito viaggio nei saloni della Casa a caccia dell’invisibile che abbiamo sotto gli occhi”, esplorando, frugando negli angoli e fra gli oggetti più nascosti, capiterà d’imbattersi nelle storie e negli spunti che condurranno a scoprire insieme alcune piccole perle della produzione artistica di Lucio Dalla.

Al Teatro Comunale il grande spettacolo di lunedì, le visite guidate e gli eventi collaterali
La sera del 4 marzo, giorno del compleanno di Lucio e fulcro del programma, il Teatro Comunale di Bologna ospita il grande spettacolo-concerto “Lucio Dalla – Quarant’anni dopo”, che nasceda un’idea di Paolo Piermattei che ne cura la regia con Gianni Marras. Nel febbraio del 1979, infatti, usciva “Lucio Dalla”, uno dei dischi più importanti della storia della musica italiana. Nove splendidi brani in cui nota dopo nota e parola dopo parola Lucio annunciava con largo anticipo il grande cambiamento sociale e di costume che sarebbe poi avvenuto nel nostro Paese: nel giro di qualche anno l’Italia sarebbe passata dall’impegno al disimpegno, dalla cultura della resistenza al “sogno americano”. Un album che racconta la vita, le sensazioni e i sogni degli italiani con una “sceneggiatura” magistrale. Le storie narrate da Lucio Dalla nell’album omonimo prenderanno nuova vita nell’esecuzione dell’Orchestra del Teatro Comunale diretta da Beppe D’Onghia e nell’interpretazione degli undici cantanti che con gioia hanno accolto l’invito a partecipare a un tributo sincero e, certamente, emozionante. Amici di sempre e compagni di viaggio  come Gaetano Curreri, Luca Carboni e Ron, naturalmente, e ancora Graziano Galatone, Iskra Menarini e Riccardo Majorana. Condivideranno l’affetto per Lucio anche Francesco Gabbani, Marco Masini, Lo Stato Sociale e due giovani che stanno scrivendo il futuro della musica italiana: Giovanni Caccamo e Renzo Rubino. Sul palco anche i grandi musicisti che hanno condiviso la colonna sonora dell’intera vita di Lucio Dalla: Maurizio Dei Lazzaretti, Teo Ciavarella, Gionata Colaprisca, Roberto Costa, Bruno Mariani, Massimo Sutera, insieme a Jimmy Villotti e Fio Zanotti. Caterina Gabrieli e Brian Boccuni saranno narratori di uno spettacolo che spazierà tra le arti, con immagini e animazioni di Stefano Cantaroni e Gabriel Zagni e una coreografia creata da Alessio Vanzini.
Durante tutta la giornata di lunedì 4 marzo, fino all’inizio del concerto, il Comunale festeggerà la ricorrenza e i 40 anni dell’album “Lucio Dalla” anche attraverso la filodiffusione della sua musica sotto il portico del Teatro, di modo da rendere partecipi i cittadini e i turisti che animano piazza Verdi.
Inoltre, chi vorrà scoprire o conoscere più a fondo il Teatro cittadino e le sue affascinati sale potrà partecipare alle visite guidate in programma sabato 2 e domenica 3 marzo. Sempre la domenica mattina si terrà nella Sala Bibiena un concerto per le famiglie nell’ambito della rassegna “Domenica al Comunale”: un omaggio alla commedia musicale di Garinei e Giovannini che vuole divertire e presentare a un pubblico di tutte le età la creatività del teatro musicale italiano. Protagonisti i BSMT Singers, le migliori voci della Bernstein School of Musical Theater, diretti da Shawna Farrell e Vincenzo Li Causi, che proporranno pagine tratte dai musical di Garinei e Giovannini.

La Cineteca di Bologna, “Quijote” di Mimmo Paladino e la mostra fotografica 
La Cineteca di Bologna si unisce ai festeggiamenti per il compleanno di Lucio Dalla, presentando, nel pomeriggio di lunedì 4 marzo alla Sala Cervi, una delle più particolari incursioni cinematografiche di Lucio: il “Quijote” di Mimmo Paladino, nel quale Peppe Servillo veste i panni dell’hidalgo in lotta con le pale eoliche, Dalla è il suo Sancho Panza, Edoardo Sanguineti il Poeta, Alessandro Bergonzoni il Mago. Un film presentato e ammiratissimo alla Mostra di Venezia nel 2006.
Sempre grazie alla Cineteca di Bologna il Foyer Respighi del Teatro Comunale si popolerà di molte immagini d’autore dedicate a Lucio Dalla. Protagonisti i fotografi bolognesi che lo hanno amato e ritratto negli anni della sua vita e della sua carriera. Lunedì 4 marzo dalle 11 alle 18 chi vorrà potrà visitare gratuitamente la mostra che raccoglie una selezione di fotografie d’autore (tra gli altri, Walter Breveglieri, Piero Casadei, Paolo Ferrari, Luciano Nadalini, Michele Nucci, Alessandro Ruggeri, Luca Villani) per raccontare il rapporto tra Lucio Dalla e la sua città: concerti, momenti ufficiali, partite di calcio, ma anche passeggiate e incontri intorno a un tavolo, per rivivere una storia che ha plasmato l’identità di Bologna.

L’immagine del programma per le celebrazioni del compleanno di Lucio Dalla “Così mi distraggo un po’. Tre giorni con Lucio” è a cura dello Studio Grafico Diversamente, che ha realizzato le grafiche della Stagione del Teatro Comunale di Bologna.

 

 


Prossimi eventi

FLEXUS - LA STORIA DEL ROCK 3 - 20/09/2019 - 0:00

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!