giovedì, settembre 19, 2019
CreuZaDeMa

Gian Piero Alloisio in “Ragazze Coraggio”

28 gennaio 2019 Non solo De Andrè

Informazioni sull'evento

Sto caricando la mappa ....

Data e Ora:
28/01/2019
17:00

Dove:
Salone Comunale di Tagliolo Monferrato
Indirizzo:
Via Roma 2
Città:
Tagliolo Monferrato

Categoria:


Descrizione evento

Gian Piero Alloisio in “Ragazze Coraggio”

0e

In occasione della Giornata della Memoria, l’Amministrazione Comunale e la Sezione ANPI “Pierina Ferrari” di Tagliolo Monferrato presentano
Gian Piero Alloisio in RAGAZZE CORAGGIO – ritratti di donne resistenti.

INGRESSO LIBERO

Domenica 27 gennaio a Tagliolo Monferrato debutta il XIV Festival Pop della Resistenza dedicato a don Gian Piero Armano, sacerdote da sempre impegnato nel far conoscere ai giovani la storia e l’eredità morale della lotta di Liberazione.

In occasione dello spettacolo “Ragazze Coraggio” del cantautore e drammaturgo Gian Piero Alloisio, figlio e nipote di partigiani, Daniele Borioli, Presidente dell’Associazione Memoria della Benedicta, ricorderà la figura di don Armano.

« L’Amministrazione Comunale di Tagliolo Monferrato » dichiara il Sindaco Giorgio Marenco « è lieta di ospitare l’evento che dà l’avvio al XIV Festival Pop della Resistenza in occasione del Giorno della Memoria. In questo giorno ogni anno in tutto il mondo ricordiamo le vittime della Shoah e delle leggi raziali e, nel contempo, coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere gli ebrei perseguitati. Continuiamo con questa iniziativa quello che in molte altre occasioni abbiamo definito l’esercizio della memoria : ricordare i disastri materiali e morali che l’ideologia e la prassi nazifascista hanno provocato nel passato, i sacrifici estremi di quanti vi hanno opposto resistenza, per evitare il ripetersi nel presente e nel futuro di tali orrori. »

Dopo “Aria di libertà”, storia di un ragazzino-partigiano, e “Luigi è stanco”, storia di una famiglia ribelle, Gian Piero Alloisio completa la sua trilogia dedicata alla Resistenza con “Ragazze coraggio”. Il ruolo delle donne che hanno partecipato alla Lotta di Liberazione per molto tempo è stato sminuito in favore dell’immagine del partigiano-guerriero, e quindi maschio. Infatti lo stereotipo femminile dell’immediato dopoguerra, che vedeva la donna intenta a occuparsi della casa e dei figli, di fatto la escludeva dalla vita politica e civile. Nello spettacolo di Alloisio, il ritratto di tre donne partigiane smentisce questa immagine proseguendo il filo rosso che lega i tre copioni musicali e teatrali: parlare della Resistenza fra Liguria e Piemonte, parlarne raccontando storie in cui anche le nuove generazioni possano identificarsi, parlarne rivendicando l’appartenenza a una famiglia partigiana sia per parte di padre che per parte di madre.
Il primo ritratto è quello di Fidia “Donata” Lucarini, partigiana della brigata “Felicita Alice Noli”, unica formazione tutta femminile. La storia di “Donata” si conclude con la notizia della morte del fatello nel campo di sterminio di Dachau. Il secondo ritratto è quello di Pierina “Milly” Ferrari, la staffetta partigiana di Tagliolo Monferrato che fu la testimone chiave di come andarono davvero le cose durante il famoso e terribile rastrellamento della Benedicta, avvenuto nell’aprile del 1944. Il terzo e ultimo ritratto è quello di Adriana “Vittoria” Colla, partigiana della Val di Susa, protagonista di un’azione memorabile: la liberazione di tre partigiani alle Molinette di Torino. Adriana Vittoria Colla ha poi svolto un ruolo determinante all’interno dell’ANPI provinciale di Savona.

In occasione del Giorno della Memoria abbiamo pubblicato il videoclip di “Tieni Duro”, dall’album “Resistenza Pop” (Edel). Ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=qFfJ3B-7SAY
Tutte le informazioni e le date del Festival Pop della Resistenza su: https://www.gianpieroalloisio.it/festival-pop-della-resistenza-2019/

Per contatti: ATID Simonetta Cerrini cell. 3804522189 infoatid@gmail.com www.gianpieroalloisio.it


Prossimi eventi

FLEXUS - LA STORIA DEL ROCK 3 - 20/09/2019 - 0:00

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!