giovedì, dicembre 12, 2019
CreuZaDeMa

“Waiting for the Man”, una giornata dedicata a Lou Reed per il suo 77esimo compleanno

2 marzo 2019 Non solo De Andrè

Informazioni sull'evento

Mappa non disponibile

Data e Ora:
02/03/2019
12:00

Dove:
Made in Cloister
Indirizzo:
Piazza Enrico De Nicola 48
Città:
Napoli

Categoria:


Descrizione evento

“Waiting for the Man”, una giornata dedicata a Lou Reed per il suo 77esimo compleanno

0a

Avrebbe compiuto 77 anni Lou Reed, questo 2 marzo. Un giorno che, chissà, magari avrebbe trascorso proprio a Napoli, città che amava tanto, assieme a sua moglie Laurie Anderson. Una data che non sfugge all’associazione Made in Cloister, che organizza questo sabato una speciale evento, intitolato “Waiting for the Man” (con manifesto disegnato da mimmo Paladino), in memoria del grande musicista scomparso nel 2013. Davide De Blasio, imprenditore napoletano alla guida dell’associazione, è stato amico di Reed per più di 15 anni: “We are parallel” (“Siamo paralleli”), era solito ripetere il rocker americano quando parlava del loro rapporto.

E fu sempre Reed a lanciare, tra i primi, un appello per il restauro del chiostro di Santa Caterina al Formiello, promosso e curato da “Made in Cloister”, oggi diventato spazio formidabile per concerti e mostre. “Waiting for the Man” (nome scelto in omaggio al celebre brano dei Velvet Underground), inizierà alle 12 e durerà fino a mezzanotte: dodici ore di musica, arte, reading, improvvisazioni, tutte dedicate al genio di Reed.

“Dopo la morte di Lou – dice De Blasio – Laurie ha sempre organizzato nella loro casa di New York dei momenti in cui, tra amici, abbiamo ricordato la sua figura. Qualche volta questi incontri sono diventati pubblici, come quello all’Apollo Theater o al Lincoln Center. Quest’anno, ricordando il grande supporto che Lou e Laurie ci hanno dato nelle fasi di avvio del progetto Made in Cloister, abbiamo voluto dedicargli una giornata intera”. La scaletta (ingresso libero per i possessori della “My Cloister Card”, info al 347 710 0121) prevede un dj set con vinile, le testimonianze di alcuni amici che lo hanno conosciuto, letture ispirate al suo album “Berlin” e la proiezione due film-documentari di Timothy Greenfield-Sanders e Julian Schnabel. Spazio anche alla musica dal vivo, con un concerto la cui scaletta è stata scaletta preparata da Laurie Anderson. Sul palco, la una House Band a cui si aggiungeranno artisti e musicisti. L’evento è supportato da Feltrinelli, col patrocinio dell’assessorato comunale alla Cultura.

Programma
-12-15
The Velvet Underground
Playlist and Vinyl DJ Set
Un lungo viaggio attraverso la musica dei Velvet Underground. Esclusivamente da vinile originale a cura di Oblomova Dischi.
-16 – 16.45
Lou Reed. Rock and Roll Animal
Talk con interventi di Saturnino, Guido Harari, Andrea Melis, Federico Vacalebre, Davide de Blasio, ed altri.
-17-17.45
Berlin
Reading con Cristina Donadio dal leggendario “concept” album del 1973. Opera tra le più amate da Lou Reed. Editing e traduzioni Davide de Blasio.
-18-19.15
Lou Reed : Rock and Roll Heart
Film diretto da Timothy Greenfield-Sanders nel 1998 vincitore di un Grammy.
Dalla nascita dei Velvet Underground alla carriera da solista del grande rocker ed ai suoi ultimi lavori. Interviste esclusive a Lou Reed, David Bowie, Patti Smith, David Byrne, Suzanne Vega, Philip Glass e altri.
Documentario, 75 min, lingua inglese, sottotitoli in italiano

-20-21.40
Rock and Roll
House Band “Lee Van Cleef” e “Tierra de Tuna” (Marco Adamo, Alessio De Cicco, Guido Minervini, Mattia Santangelo) in concerto con ospiti Enzo Gragnaniello con i Solis String Quartet, Oyoshe, Saturnino, Greta Zuccoli (altri da confermare).
Set List a cura di Laurie Anderson e Davide de Blasio.

-22-23.20
Lou Reed’s Berlin
Film “culto” diretto nel 2006 da Julian Schnabel.
Nel Dicembre 2006 Lou Reed esegue il suo “concept” album Berlin del 1973 per la prima volta dal vivo. Quattro straordinarie performance al St. Ann’s Warehouse di Brooklyn raccolte dal regista Julian Schnabel per concepire una vera e propria opera rock che rappresenta una delle più intime e potenti performance del rocker americano.Nel film, oltre al concerto, la narrazione attraverso immagini di Lola Schnabel e dell’artista spagnolo Alejandro Garmendia. Proiezione in lingua inglese.


Prossimi eventi

Metissage, pagine di CineMusicArte presenta "L'Italia liberata" - 12/12/2019 - 19:00

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!